Friday, 27 August 2021 10:46

Favole dal mondo - La favola del colibrì

Written by

Questa favola dal Mondo è stata scelta ed elaborata da Baldeh, volontario originario della Guinea Bissau e residente in Italia, dopo una ricerca su risorse e biblioteche online e offline.

 Favole dal mondo è una iniziativa nata nell’ambito dell’attività Inclusion Point realizzata all’interno del progetto “People have the Power”.

Un giorno nella foresta scoppiò un grande incendio. Di fronte all' avanzare delle fiamme tutti gli animali scapparono terrorizzati mentre il fuoco distruggeva ogni cosa senza pietà. Leoni, Zebre, Ippopotami, Giraffe, Gazzelle, Rinoceronti e gli altri animali cercavano rifugio nelle acque del grande fiume, ma ormai l'incendio era arrivato anche lì.

Mentre tutti discutevano animatamente sul da farsi, un piccolissimo Colibrì si tuffò nell'acqua del fiume e dopo aver preso nel becco una goccia di acqua, incurante del gran caldo, la lasciò cadere sopra la foresta invasa dal fumo. Il fuoco non se ne  accorse neppure e proseguì la sua corsa sospinto del vento.

 Il Colibrì, però non si perse d' animo e continuò a tuffarsi per raccogliere ogni volta una piccola goccia di acqua che lasciava cadere sulle fiamme. 

Il Leone lo chiamò e gli chiese: “Che cosa stai facendo?”

Il Colibrì gli rispose: “Cerco di spegnere l'incendio”.

Il Leone si mise a ridere e disse: “Tu così piccolo pretendi di fermare le fiamme?”.

Il Colibrì rispose: “Cerco di fare la mia parte.”

E, incurante delle fiamme, si gettò nuovamente nel fiume per raccogliere una goccia da ributtare nella foresta in fiamme.

A quella vista e a quelle parole un Elefantino, uscito dal riparo delle zampe della madre, infilò la sua proboscide nel fiume aspirando quanta più acqua poteva e la spruzzò su un cespuglio che stava per essere divorato delle fiamme.

Contagiati da quegli esempi, tutti i cuccioli si prodigarono insieme per spegnere l' incendio e dimenticando i vecchi rancori e le millenarie divisioni, il cucciolo di Leone e dell'Antilope, quello della Scimmia e  del Leopardo, dell'Aquila e della Lepre, lottarono assieme fianco a fianco per fermare il fuoco.

Gli adulti, pieni di vergogna, incominciarono ad aiutare i loro figli e, organizzati dal Leone, al tramonto riuscirono a spegnere l'incendio.

Sporchi e stanchi ma salvi, tutti gli animali vennero radunanti dal Leone per festeggiare assieme la vittoria sul fuoco. Il Leone commosso chiamò a se il piccolo colibrì e gli disse: “Oggi abbiamo imparato che la cosa più importante non è essere grandi e forti, ma pieni di coraggio e di generosità. Oggi ci hai insegnato che anche una goccia d'acqua può essere importante e che si può spegnere un grande incendio.”

Il colibrì è il simbolo del nostro impegno a costruire un mondo migliore dove ci sia posto per tutti,  un mondo dove la violenza sia bandita, la parola guerra cancellata e la morte per fame diventi solo un brutto ricordo .

 ----

Questa favola dal Mondo è stata scelta ed elaborata da Baldeh, volontario originario della Guinea Bissau e residente in Italia, dopo una ricerca su risorse e biblioteche online e offline.

Favole dal mondo è una iniziativa nata nell’ambito dell’attività Inclusion Point realizzata all’interno del progetto “People have the Power”. L’obiettivo dell’iniziativa è favorire l’inclusione culturale attraverso la condivisione di conoscenze e storie dal mondo, per allargare lo sguardo e gli orizzonti, per scoprire l’altro e promuovere l’arricchimento e la crescita umana e sociale del territorio in un’ottica sostenibile e glocale, rispettosa delle diversità e delle minoranze.

“People have the Power” è un progetto promosso da SEYF nell’ambito del programma European Solidarity Corps, con il supporto dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e la partnership del Polo biblio-museale di Lecce.

THE FABLE OF THE HUMMINGBIRD 

One day a great fire broke out in the forest. Faced with the advance of the flames, all the animals ran away in terror while the fire was destroying everything mercilessly. Lions, Zebras, Hippos, Giraffes, Gazelles, Rhinos and other animals were seeking refuge in the waters of the great river, but by the fire had also arrived there.

While everyone was discussing animatedly what to do, a very small Hummingbird dived into the river and, after taking a drop of water in its beak, regardless of the great heat, dropped it over the smoke-filled forest. The fire did not even notice it and continued its run pushed by the wind.

The Hummingbird, however, did not lose its heart and continued to dive and to collect each time a small drop of water that he let fall on the flames.

 The Lion called him and asked him: "What are you doing?".

The Hummingbird replied: "I am trying to put out the fire".

The Lion laughed and said: "You so small do you pretend to stop the flames?".

The Hummingbird replied, "I try to do my part."

And, heedless of the flames, he threw himself back into the river to collect a drop to throw back into the burning forest.

At that sight and those words a little Elephant, out of the shelter of the paws of the mother, put his trunk in the river sucking as much water as he could and sprinkled it on a bush that was about to be devoured by the flames.

Stimulated by those examples, all the cubs worked together to put out the fire and forgetting the old grudges and the millenary divisions, the cub of Lion and Antelope, that of Monkey and Leopard, the Eagle and Hare, fought together side by side to stop the fire.

The adults, full of shame, began to help their children and, organized by the Lion, at sunset they finally managed to put out the fire.

Dirty and tired but safe, all the animals were gathered by the Lion to celebrate together the victory over the fire.

The Lion moved, called the little Hummingbird to him and said: “Today we have learned that the most important thing is not to be big and strong, but full of courage and generosity. Today you taught us that even a drop of water can be important and that a great fire can be put out. "

The Hummingbird is the symbol of our commitment to build a better world where there is space for everyone, a world where violence is banned, where the word War is canceled and starvation becomes just a bad memory.

----

This fairy tale from the world was chosen and elaborated by Baldeh, a volunteer originally from Guinea Bissau and resident in Italy, after a research on online and offline libraries and resources. Fairy Tales from the World is an initiative undertaken within the ‘Inclusion Point’ activity created in the "People have the Power" project.

 The aim of the initiative is to foster cultural inclusion through the sharing of knowledge and stories from the world, in order to broaden the gaze and horizons, to discover the others and the promote the human and social growth of the territory in a 'sustainable and “glocal” perspective, respectful of diversity and minorities.

 "People have the Power" is a project promoted by SEYF within the European Solidarity Corps program, with the support of the National Youth Agency and with the partnership of the Polo biblio-museale di Lecce.

We are using cookies to provide statistics that help us give you the best experience of our site. You can find out more or switch them off if you prefer.
By continuing to use the site without changing settings, you are agreeing to our use of cookies.
Yes, I accept