seyf.comunicazione

seyf.comunicazione

Attivazione, Dialogo, Cambiamento: sono questi i temi al centro della tre giorni di “GRETA: Giovani Rivoluzioni Educative a Tutela dell'Ambiente”, il progetto di dialogo strutturato promosso da SEYF-South Europe Youth Forum e cofinanziato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani nell'ambito del programma europeo Erasmus+ che si terrà dal 25 al 27 maggio presso il Liceo “G. Comi” di Tricase, partner locale di progetto.

Le attività di GRETA vengono promosse utilizzando metodologie proprie dell'educazione non formale, favorendo dinamiche partecipative e processi di produzione di cambiamento attraverso la condivisione e conoscenza di esperienze e buone pratiche locali di imprenditoria green e laboratori di progettazione partecipata che porteranno alla stesura di un Manifesto green.

Sono inoltre previsti focus di approfondimento delle opportunità promosse dal programma Europeo Erasmus+: Gioventù e Corpo Europeo di Solidarietà

L'iniziativa rientra nella decima edizione della Settimana europea della gioventù, che quest'anno si svolge dal 24 al 30 maggio, ideata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di promuovere la partecipazione dei giovani attraverso i tre pilastri della Strategia dell’UE.

Nella prima parte delle tre giornate i giovani partecipanti incontreranno Istituzioni pubbliche locali e conosceranno storie di rivoluzioni green nell'ambito di: ricerca scientifica (PhD Paolo Pellegrino), turismo (Urban Oasis Hostel, Eco Tourism), spazi di comunità (Cantieri ActionAid), agricoltura (Cooperativa Casa delle Agriculture Tullia e Gino), mobilità sostenibile (Ruotando), femminilità resiliente (R.E.A. - Rete Emancipazione Attiva) e sviluppo del territorio (Città fertile).

Nella seconda parte dei tre incontri, i giovani si attiveranno con laboratori di progettazione partecipata finalizzati alla stesura di un Manifesto Green che SEYF sottoporrà, a nome dei partecipanti, alle Istituzioni locali.

Siamo emozionati per la messa in piedi di un evento del genere – dichiarano gli organizzatori di SEYF – in questo momento storico. Tornare a dialogare “in presenza” coi giovani, dopo più di un anno, e farlo su temi così attuali quali l'ambiente, la sostenibilità e la transizione ecologica, è per noi motivo di orgoglio e speranza. Non a caso sostenibilità, speranza e futuro hanno tutti lo stesso colore

 

Attivazione, Dialogo, Cambiamento: sono questi i temi al centro della tre giorni di “GRETA: Giovani Rivoluzioni Educative a Tutela dell'Ambiente”, il progetto di dialogo strutturato promosso da SEYF-South Europe Youth Forum e cofinanziato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani nell'ambito del programma europeo Erasmus+ che si terrà dal 25 al 27 maggio presso il Liceo “G. Comi” di Tricase, partner locale di progetto.

Le attività di GRETA vengono promosse utilizzando metodologie proprie dell'educazione non formale, favorendo dinamiche partecipative e processi di produzione di cambiamento attraverso la condivisione e conoscenza di esperienze e buone pratiche locali di imprenditoria green e laboratori di progettazione partecipata che porteranno alla stesura di un Manifesto green.

Sono inoltre previsti focus di approfondimento delle opportunità promosse dal programma Europeo Erasmus+: Gioventù e Corpo Europeo di Solidarietà

L'iniziativa rientra nella decima edizione della Settimana europea della gioventù, che quest'anno si svolge dal 24 al 30 maggio, ideata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di promuovere la partecipazione dei giovani attraverso i tre pilastri della Strategia dell’UE.

Nella prima parte delle tre giornate i giovani partecipanti incontreranno Istituzioni pubbliche locali e conosceranno storie di rivoluzioni green nell'ambito di: ricerca scientifica (PhD Paolo Pellegrino), turismo (Urban Oasis Hostel, Eco Tourism), spazi di comunità (Cantieri ActionAid), agricoltura (Cooperativa Casa delle Agriculture Tullia e Gino), mobilità sostenibile (Ruotando), femminilità resiliente (R.E.A. - Rete Emancipazione Attiva) e sviluppo del territorio (Città fertile).

Nella seconda parte dei tre incontri, i giovani si attiveranno con laboratori di progettazione partecipata finalizzati alla stesura di un Manifesto Green che SEYF sottoporrà, a nome dei partecipanti, alle Istituzioni locali.

Siamo emozionati per la messa in piedi di un evento del genere – dichiarano gli organizzatori di SEYF – in questo momento storico. Tornare a dialogare “in presenza” coi giovani, dopo più di un anno, e farlo su temi così attuali quali l'ambiente, la sostenibilità e la transizione ecologica, è per noi motivo di orgoglio e speranza. Non a caso sostenibilità, speranza e futuro hanno tutti lo stesso colore

 

 

Si è concluso il progetto LIB.RA. - Libera Radio realizzato con il contributo dell’UNAR, l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, col quale SEYF, in partenariato con ActionAid Lecce e Periplus, ha aderito alla XVII Settimana d’azione contro il razzismo – Keep Racism Out. Radio Cantiere, la web radio del network ANGinRadio dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, è stata media partner del progetto nato per dare voce a tutte le realtà diffuse sul territorio nazionale impegnate a combattere ogni forma di razzismo e discriminazione.

L'iniziativa ha visto la realizzazione di azioni online (campagne di comunicazione social e webradio) e offline (mostre fotografiche e azioni artistiche locali).

Dal 15 al 20 marzo è stata realizzata la campagna social propedeutica “Onde positive contro tutti i razzismi”: nei 6 giorni precedenti alla Settimana d'azione, il profilo instagram di SEYF è diventato il canale attraverso il quale sono stati diffusi nel web una serie di approfondimenti, consigli e buone pratiche per stimolare la community sull’azione diretta contro il razzismo.
Le attività online sono proseguite dal 21 al 27 marzo sulle frequenze di Radio Cantiere, la web radio del network ANGinRadio dell’Agenzia Nazionale per i Giovani gestita da SEYF in collaborazione con Periplus e ActionAid Lecce , dove è andato in onda il palinsesto di podcast di LIBRA - Libera Radio che ha permesso alle organizzazioni impegnate a promuovere azioni positive durante la Settimana contro il Razzismo di raccontare non solo le attività specifiche, ma anche di approfondire numerosi temi inerenti la lotta alle discriminazioni: lo sport, il lavoro, la scuola e l'università, ma anche l'arte e i musei, le campagne social e le azioni site specific .

Le organizzazioni che hanno aderito alla chiamata di Libra e che sono state parte attiva della programmazione giornaliera (mattina e pomeriggio dal 21 al 27 marzo) sono state: Università del Salento (Lecce), Fondazione Leone Moressa (Venezia), Associazione Mete Onlus (Palermo), Cooperativa Il Sestante (Padova), Consorzio Percorsi (Avellino), Archivio Disarmo (Roma), Ala Milano (Milano), Fondazione Emmanuel (Lecce), Cooperativa sociale Sinergia (Bitonto - Ba), Oltre le parole (Roma), Associazione Liquidambar (Venezia), Prodocs ONG (Roma), Stazione Utopia (Firenze), CRIC – Centro Regionale d’Intervento per la Cooperazione ETS (Reggio Calabria).

La programmazione di Libra è disponibile sulle frequenze di Radio Cantiere , raggiungibili tramite le piattaforme di Spotify, Spreaker e Podcast di Apple ai seguenti link:

 ASCOLTA SU SPOTIFY

 

 

ASCOLTA SU SPREAKER 

 

ASCOLTA SU APPLE PODCASTS 

 

L'attività offline STREET ACTION! è stata realizzata dal 10 al 12 maggio a causa delle restrizioni dovute all'emergenza sanitaria. Negli spazi dei Cantieri di cittadinanza di Action Aid Lecce, il centro giovanile situato nella periferia di Caprarica, comune dell'hinterland leccese, è stata allestita la mostra fotografica “Humans”, un racconto per immagini alla scoperta di esempi positivi di interculturalità nel Salento, di storie di giovani migranti accolti nei centri per richiedenti asilo, di esperienze che si sono incontrate e che hanno percorso insieme un pezzo di vita. Da questi racconti ha preso il via il laboratorio di street art realizzato in collaborazione con l'associazione 167b street e tenuto dagli urban artist Checkos e Davide DPA: i due artisti hanno guidato i partecipanti a scoprire il linguaggio della poesia di strada come strumento di inclusione sociale e contrasto al razzismo e al contempo a riqualificare delle “zone grigie” dello spazio aggregativo attraverso graffiti, stencil, murales.



LA CAMPAGNA SOCIAL #KEEPRACISMOUT

 

RASSEGNA STAMPA

>> The Room 1: https://theroom.blog/2021/03/22/contro-i-razzismi-una-voce-libera-anzi-piu-voci/ 

>> The Room 2:  https://theroom.blog/2021/05/10/street-action-per-dire-no-al-razzismo/

 >> CSV Brindisi Lecce 1https://www.csvbrindisilecce.it/2021/03/22/nasce-libera-radio-onde-positive-contro-i-razzismi/

>> CSV Brindisi Lecce 2https://www.csvbrindisilecce.it/2021/05/10/tre-giorni-di-street-art-e-fotografia-contro-il-razzismo/

>> LECCEPRIMA: https://www.lecceprima.it/eventi/mostre/street-art-fotografia-razzismo.html

>> PUGLIALIVE: http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=151180

>> IL GALLO: https://www.ilgallo.it/appuntamenti/street-art-e-fotografia-contro-il-razzismo-a-caprarica/ 

Dal 10 al 12 maggio presso i Cantieri Action Aid di Caparica si terrà STREET ACTION! una tre giorni dedicata alla street art e alla fotografia come strumenti di inclusione sociale e contrasto ad ogni forma di razzismo.

Dal 10 al 12 maggio presso i Cantieri Action Aid di Caparica si terrà STREET ACTION! una tre giorni dedicata alla street art e alla fotografia come strumenti di inclusione sociale e contrasto ad ogni forma di razzismo.

Wednesday, 27 February 2019 15:59

Giocando con la cultura

 

 Lo scorso giovedì abbiamo festeggiato nel CAS di Santa Cesarea Terme con una serata interculturale e una amichevole partita di calcio. È stata un'esperienza indimenticabile per tutti noi, ma soprattutto per i giovani ospiti irlandesi poiché hanno potuto condividere il pomeriggio con i beneficiari nel centro.

Friday, 18 January 2019 13:21

Chicos from the block!

Ciao! We are Diego (24) and Lorenzo (23) and we come from Galicia, Spain. We are part of the European Solidarity Corps provided by EU within the Erasmus+ programme, which made us the new volunteers in SEYF Italy. We are so excited to start this experience, to help and to get to know everybody!

In this program called Imagine we hope to grow as a person creating a safe free environment where we can share and learn together. You will find us around taking care of social media, giving you regularly content for the next 9 months.

See you around!

--- 

Ciao! Siamo Diego (24) e Lorenzo (23) e veniamo dalla Galizia, in Spagna. Facciamo parte del Corpo Europeo di Solidarietá promosso dall’Unione Europea nell’ambito del programma Erasmus Plus, che ci ha impegnati come nuovi volontari in SEYF Italia. Siamo così entusiasti di iniziare questa esperienza, di offrire aiuto e conoscere tutti!

In questo progetto chiamato Imagine speriamo di crescere come persone creando un ambiente sicuro dove poter condividere e imparare insieme. Ci puoi trovare sui social media. Alla prossima!

 

Monday, 11 December 2017 12:56

Re Mi fa Sol La SEYF

Suite, volti e parole di un percorso interculturale: "Re Mi fa Sol La SEYF" è un progetto di SEYF realizzato nell'ambito del progetto PEOPLE supportato dal programma Erasmus Plus e cofinanziato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani.

Suite è il racconto per immagini del percorso interculturale della comunità di Montesano Salentino che documenta l’impegno degli operatori del centro di accoglienza gestito da SEYF nella direzione dell’inclusione sociale dei propri ospiti.

Il 17 dicembre si è svolta a Palazzo Bitonti (Montesano sal.no) la presentazione e l'avvio del percorso, mediante l'esposizione di una  mostra fotografica in una serata all’insegna di musica, mercatino ed intercultura!ù

Lo scopo è stato quello di creare un archivio virtuale di memorie dei migranti: i beneficiari si raccontano attraverso i canti e le musiche del loro paese di origine, recuperando e valorizzando un patrimonio immateriale che rischierebbe di andare perduto.

Il materiale raccolto viene restituito attraverso dei video postati sui canali social di SEYF: in questo modo è facilmente consultabile e condivisibile, e può essere utilizzato come punto di partenza di successive azioni e progetti, come ad esempio delle attività di confronto tra la musica popolare salentina e quella delle regioni di origine dei beneficiari.

 

 

SUITE

Un progetto di ricerca a cura di SEYF, nell'ambito del progetto Erasmus Plus People. Montaggio: Sergio Stamerra Supervisione: Gaetano Fidanza Immagini Fotografiche: Archivio SEYF, Ruth & Tanya Immagini Video: "1970 Viaggio nel Sud Sudan" di Giorgio Rapanelli. Musiche: "Djembe Solo" di Daddi Bahmani e "Suite Francese n. 2 - Allemande" di J. S. Bach eseguita da Gaetano Fidanza.

 

 

 Dauda Amin Kabia Jr

Dauda Amin Kabia Jr.: in questo video è al lavoro su un progetto musicale basato su brani sia originali che della tradizione (Sierra Leone). 

 

 

DAUDA

 

 

ABDUL FATAH

Abdul Fatah dal CAS Seyf di Parabita, con la sua nuova chitarra accompagna una poesia di Al-Saddiq al-Raddi (Sudan).

[Saddiq was born in 1969 and grew up in Omdurman Khartoum where he lived until forced into exile in 2012. From 2006, he was the cultural editor of Al-Sudani newspaper until he was sacked from his position for political reasons (along with 22 other colleagues) in July 2012 during the uprising against the dictatorship of Omar Al-Bashir. Saddiq only escaped imprisonment because, thanks to the miraculous timing of Poetry Parnassus (the world's largest ever gathering of international poets at which Saddiq represented Sudan), he was in the UK when a series of mass arrests took place. He successfully applied for asylum and is now living in London. Saddiq was born in 1969 and grew up in Omdurman Khartoum where he lived until forced into exile in 2012. From 2006, he was the cultural editor of Al-Sudani newspaper until he was sacked from his position for political reasons (along with 22 other colleagues) in July 2012 during the uprising against the dictatorship of Omar Al-Bashir. Saddiq only escaped imprisonment because, thanks to the miraculous timing of Poetry Parnassus (the world's largest ever gathering of international poets at which Saddiq represented Sudan), he was in the UK when a series of mass arrests took place. He successfully applied for asylum and is now living in London]

 

 

 

KANO

Questo canto è stato condiviso da Alieu.
KANO in lingua Mandinga significa amore. 
Il canto tradotto in Italiano, dice pressappoco questo:
Amore mio, io ti amo
ma non cercare l' amore nel mio volto
il mio amore risiede nel cuore.

 

TOMBO 

 

ALIEU

 

  

La convivialità 

Alcuni momenti di convivialità dal CAS di Giuliano Di Lecce all'interno del progetto 're mi fa solla Seyf'.

Monday, 19 March 2018 11:52

Laboratorio di riciclo creativo

Uno degli obiettivi dei progetti di accoglienza per richiedenti asilo è quello di sostenere e fornire strumenti che facilitino l'inserimento sociale e lavorativo dei beneficiari.

Per tale motivo sono stati organizzati nei centri di accoglienza, in collaborazione coi volontari di progetto, alcuni laboratori di riciclo creativo con la finalità non solo di recuperare lo spazio della creatività e dell’espressione di sé, ma anche per rivalorizzare alcune abilità manuali ed artigianali dei beneficiari.

In particolare Gautam e Thing del CAS di Alessano, hanno avviato la produzione artigianale di oggetti realizzati utilizzando la carta di vecchi giornali, iniziando quindi un percorso di autonomia, sociale ed economica. Supportarli durante il processo creativo e artigianale a accresciuto il loro senso di autostima e la capacità di sentirsi utili a sé stessi e alla comunità accogliente.

Per far conoscere questa storia abbiamo proposto a Thing di supportarlo nell’organizzazione di un laboratorio di riciclo creativo tenuto da lui e destinato alla comunità locale di Giuliano.

Il "Laboratorio di riciclo creativo", realizzato nell'ambito del progetto PEOPLE supportato dal programma Erasmus Plus e cofinanziato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani, si è svolto il 18 marzo ed è stato l’occasione per Thing non solo di far conoscere la propria abilità nella lavorazione della carta di giornale, ma anche di confrontarsi con la comunità locale, creando quindi un’interazione attiva con la stessa.

 

Insieme al laboratorio di riciclo creativo, è stato realizzato un laboratorio gestito in collaborazione con Palaminja, artista del cemento e della ceramica. Montaggio di Ignacio Diaz Gayoso

 

PALAMINJA

Monday, 12 March 2018 11:21

Una serata con...

Il cinema è uno degli strumenti attraverso il quale affrontare e allargare il dibattito su temi che coinvolgono la vita quotidiana delle persone.

"Una serata con....", realizzato nell'ambito del progetto PEOPLE supportato dal programma Erasmus Plus e cofinanziato dall'Agenzia Nazionale per i Giovani, è un ciclo di proiezioni di film realizzato all’interno dei CAS gestiti da SEYF per creare dei momenti comuni di confronto, approfondimento e svago per i beneficiari del progetto di accoglienza.

Da una discussione fatta con gli stessi beneficiari, abbiamo individuato il genere di film preferito e le tematiche che suscitano più interesse. Abbiamo quindi costruito insieme questa rassegna composta da film di azione, nei quali i protagonisti sono eroi contemporanei (reali o immaginari) e le tematiche principali sono la conquista di una posizione in una società razzista, la fuga dal proprio paese di origine per motivi sociali, l’attivismo del celebre leader afroamericano.

Dopo ogni proiezione ci sarà un dibattito sugli argomenti trattati nei film.

Una serata con Bruce Lee – Film “I 3 dell’operazione drago” - venerdì 16 marzo ore 16 CAS Santa Cesarea

Una serata con Muhamad Alì – Film “Alì” – venerdì 23 marzo ore 15 CAS Santa Cesarea

Una serata con Malcom X – Film “Malcom X” - venerdì 30 marzo ore 15 CAS Santa Cesarea

Page 1 of 3
We are using cookies to provide statistics that help us give you the best experience of our site. You can find out more or switch them off if you prefer.
By continuing to use the site without changing settings, you are agreeing to our use of cookies.
Yes, I accept